[NEW ARTICLE by Ladygunn Mag] Lauren Cohan talks about fashion, her infancy, nightmares and much more!

Thank you so much Ladygunn!

Photographer: Shanna Fisher
Story: Gina Tron
Stylist: Ashley Zohar
Makeup: Jamie Greenberg
Hair: Marcus Francis

Lauren Cohan has played a variety of roles including Charlotte in VAN WILDER 2, and has made TV appearances on television crime dramas like COLD CASE, however she is best knows for her darker roles such as Rose in VAMPIRE DIARIES and as the badass farm girl Maggie on THE WALKING DEAD. When interviewed she was sporting comfy clothing, informing me that she didn’t really care much for fashion. “I’m so anti-fashion” she told me. She was wearing a vintage MASH shirt and a pair of Levis that she cut herself. “If it feels like something that’s been around a long time then it’s ideal!

Born in Philadelphia and raised in New Jersey she moved to the United Kingdom at the age of 12. The move was more than just a location change, it also prompted her to subtle appearances changes as well. “I remember hairstyles being a huge adjustment for me because I was 12 and you’re pretty tender. People didn’t wear barrettes in their hair [in the UK]. It’s a huge deal.” It’s true. At that age it’s the tiniest details that can set you apart in some big ways. “I feel like when I left [the US] everyone was still scrawny and skinny and on the flight to England everyone got boobs. So I got to England and I was the only person I knew without boobs.” Well, it seemed to work out in the end for Miss Cohan!

She did enjoy the more carefore attitude of the UK when it came to drinking “People can go to the pub and you can drink with your parents at the restaurant. You get treated more like an adult out there, which I grew to love pretty quickly.” This led to us chatting about binge drinking and perhaps how that phenomenon is triggered by the 21-year-old drinking age that the US has. “I think it’s really strange that you can be at college here but you can’t have a drink and that you can die for the country, yet are forbidden to consume a fucking Bad Light!

Acting on shows that have such dark premises definitely takes its toll on the mind of Lauren. She told me that she had zombie dreams her entire life, so much so that she doesn’t even classify them as nightmares. Though, when she began her role on THE WALKING DEAD, the weirdness levels of them increased substantially. She began having “really inappropriate dreams about zombies, zombies just being in my private space.” She recalls one in particular. “It’s like PSYCHO meets NIGHT OF THE LIVING DEAD; zombies standing outside of my shower when I got out.

She attributes that dream and others like it to being a part of failing to detach herself from the character of Maggie. “You can’t really play any character without going into it full fledged and I think that it hits every level of your psyche.” Even before accepting that role, Lauren described herself as a dark person. “I think I am pretty dark. Though, I surround myself with enough dark people that I sort of feel like the lightest one of the bunch. It’s all relative.

An avid fan of the 1989 film PET SEMATARY, Lauren told me that as a kid it invoked some zombie-like fantasies from her. “At school people were talking about rabies all the time and everyone was aware of it. I always wished that animals around me would be rabid, and become these green eyed maniac animals!”

That particular fantasy of hers came true. Well, in a way! While living in England she lived nearby a real Pet Cemetery. There was a stream by her house that led to a “bona fide pet cemetery.” Though it was “quaint and peaceful. I looked like it was for humans. People had plaques on the graves for the animals and they would leave flowers for them.” Naturally, whenever visitor came into town, Lauren would take them there at night for a little local sightseeing!

Horror films are genre fave for Lauren, zombies in particular and she cited 28 DAYS LATER as one of her most favourite movies. I ask her opinion on the whole apocalypse ordeal. “It’s coming soon isn’t it?” She said while laughing, I told her that according to the many wackos I have researched, that the deadline was in October. “Okay good, that’ when our show comes out! I feel like I am already living in it (the apocalypse)!”. She told me that if such a horrible fate is on the horizon, it doesn’t matter, as one should live each day as its their last anyway. “It’s the same as when I think about cancer.

I brought up the bath salt sensation that has been sweeping the nation. “I was like, great!” She recalled her initial reaction to the Miami face-eating incident. “People are gonna blame THE WALKING DEAD for that. I just know it. We may not have even heard about it if zombies weren’t so prevalent [in mainstream culture]. Or maybe that shit wouldn’t have happened.” She added that, “the universe is so tipsy. Every single time I think about my mom, she calls me and I know that is not a coincidence. I think that of something’s out there it just manifests into all kinds of ways almost immediately.” She paused and said, “But its still not THE WALKING DEAD’s fault.

Her interest in dark things is counteracted by her positive personality and optimistic perspective of life. When it comes to vices, “I think bad energy and negativity towards other people does a lot worse things to your body!” Couldn’t agree more. Anger, jealousy, and resentment can only destroy you internally. “And those people are your shadow! If I’m pissed off at someone or If I want to bitch about someone that I’m annoyed at, I know its just  my own shadow!” By shadow she means seeing something in somebody else that you don’t like because of your own insecurities or flaws, even if its not conscious.

In addition working on a new season of THE WALKING DEAD, in which she promises that the zombies wil be much more terrifying that previously due to excellent special FX, she was recently on an episode of THE CHILDREN’S HOSPITAL on Adult Swim. “It’s dark comedy. It’ all this twisted shit. It’s great.

This is an other peace of the Lauren’s puzzle. She’s great!

(© transcription and translation by me) 

Lauren Cohan ha recitato diversi ruoli tra cui Charlotte in MAIAL COLLEGE 2, ed è apparsa in serie televisive sulla come il dramma criminale COLD CASE, tuttavia lei è meglio conosciuta per i suoi ruoli più oscuri, come Rose in THE VAMPIRE DIARIES e come la cazzuta ragazza della fattoria Maggie in THE WALKING DEAD. Quando fu intervistata aveva un abbigliamento sportivo e comodo, mi ha informata infatti, che a lei non importa molto la moda. “Sono così fuori moda”, mi ha detto. Indossava una camicia vintage di MASH e un paio di Levis che ha tagliato lei stessa. “Se sembra qualcosa che è in giro da molto tempo, è l’ideale!”

Nata in Philadelphia e cresciuta nel New Jersey si è trasferita nel Regno Unito all’età di 12 anni. Il trasferimento fu molto più di un semplice cambiamento di posizione, fu anche una trasformazione del suo aspetto. “Mi ricordo che la mia acconciatura fu un’ enorme sistemazione per me, perché avevo 12 anni e a quell’età si è abbastanza teneri. La gente non indossava mollette tra i capelli [in Gran Bretagna]. Si tratta di un affare importante.” E’ vero. A quell’età sono i più piccoli dettagli che possono farti distinguere in qualche modo. “Mi sento come se quando ho lasciato [gli Stati Uniti] tutti erano magri e ossuti e sul volo per l’Inghilterra tutti avevano le tette. Così arrivata in Inghilterra e io ero l’unica persona che conoscevo senza tette.” Beh, mi sembra che alla fine ha funzionato per Miss Cohan!

Si è goduta l’atteggiamento più attento del Regno Unito quando si trattava di bere “La gente può andare al pub e puoi bere con i tuoi genitori al ristorante. Vieni trattato più come un adulto, cosa che ho amato sempre di più abbastanza rapidamente.” Questo ci ha portate a chiacchierare di drink  di binge drinking (abbuffate alcoliche) e forse come questo fenomeno è diffuso tra i 21enni negli Stati Uniti. “Penso che sia molto strano che si può andare al college qui ma non si può avere un drink e si può morire per il paese ma è vietato consumare un fottuto Bad Light!

Recitando in shows con premesse così oscure queste prendono piede nella mente di Lauren. Mi ha detto che ha fatto incubi sugli zombie per tutta la sua vita, tanto che lei non li ha nemmeno classificati come incubi. Anche se, quando ha iniziato il suo ruolo in THE WALKING DEAD, la stranezza degli incubi è notevolmente aumentata. Ha cominciato ad fare “sogni davvero inappropriati sugli zombie, zombie nel suo spazio privato.” Ne ricorda uno in particolare. “Era come PSYCHO che incontra LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI; zombie in piedi fuori della mia doccia quando uscivo.”

A lei piace attribuire quel sogno e tanti altri al fatto di non riuscire a staccarsi dal personaggio di Maggie. “Non si può davvero interpretare qualsiasi personaggio senza entrare in esso nel vero senso della parola, penso che colpisca ogni livello della tua psiche.” Anche prima di accettare questo ruolo, Lauren si è descritto come una persona tenebrosa. “Io credo di essere piuttosto tenebrosa. Anche se, mi circondo di persone abbastanza oscure così mi sento la più luminosa del gruppo. Tutto è relativo”.

Da fan accanita del film del 1989 PET SEMATARY, Lauren mi ha detto che da bambina quel film ha invocato in lei alcune fantasie sugli zombie. “A scuola la gente parlava della rabbia tutto il tempo e tutti ne erano a conoscenza. Ho sempre voluto che gli animali intorno a me fossero rabbiosi, e diventare questi animali maniacali dagli occhi verdi!”

Questa sua particolare fantasia si è avverata. Beh, in un certo senso! Mentre viveva in Inghilterra, ha vissuto nei pressi di un vero e proprio cimitero per animali domestici. C’era un ruscello dalla sua casa che portava ad un “cimitero animali in buona fede”.  Anche se era “caratteristico e tranquillo. Mi sembrava come se fosse per gli uomini. La gente faceva mettere placche sulle tombe per gli animali e lasciava dei fiori per loro.” Naturalmente, ogni volta che qualche visitatore arrivava in città, Lauren li avrebbe portati di notte a fare una visita turistica della città!

I film horror sono un genere molto popolare per Lauren, zombie, in particolare, e ha citato 28 GIORNI DOPO come uno dei suoi film più amati. Chiedo il suo parere sul calvario dell’apocalisse. “Arriverà presto, vero?” Ha detto ridendo, le ho detto che secondo eccentrici studi molti dicevano che l’inizio fosse nel mese di ottobre. “Bene bene, che ‘quando il nostro show inizia! Mi sento come se ci stessi già vivendo (nell’apocalisse)!”. Mi ha detto che se un tale terribile destino è all’orizzonte, non importa, si dovrebbe comunque vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo, in ogni caso. “E ‘la stessa cosa quando penso al cancro.”

Ho parlato del bagno di sale che che si sta spazzando sulla nazione. “Ero tipo, grandioso!”, Ha ricordato la sua reazione iniziale al incidente di quell’uomo che ha mangiato la faccia di un altro a Miami. “Le persone stanno dando la colpa a THE WALKING DEAD per questo. Ne sono sicura. Forse non ne avrebbero mai sentito parlare, se la storia degli zombie non fosse così diffusa [nella cultura tradizionale]. O forse quello schifo non sarebbe successo“. Ha aggiunto che “l’universo è così brillo. Ogni singola volta che penso a mia madre, lei mi chiama e so che non è una coincidenza. Penso che qualcosa là fuori si stia manifesta in tutti i modi possibili. ” Ha fatto una pausa e ha detto: “Ma non è ancora colpa di THE WALKING DEAD!”

Il suo interesse per le cose tenebrose è controbilanciata dalla sua personalità positiva e la sua prospettiva ottimistica della vita. Quando si tratta di vizi, “Credo che l’energia negativa e la negatività verso gli altri fa cose molto peggiori al tuo corpo!” Impossibile essere più d’accordo. La rabbia, la gelosia e il risentimento ti possono solo distruggere internamente. “E queste persone sono la tua ombra! Se sono arrabbiata con qualcuno o se voglio litigare con qualcuno che mi ha infastidita, so che è solo la mia ombra!” Ombra significa vedere qualcosa in qualcun altro che non ti piace a causa delle proprie insicurezze o difetti, anche se non si è coscienti della cosa.

Oltre a lavorare ad una nuova stagione di THE WALKING DEAD, in cui promette che gli zombie saranno molto più terrificanti che in precedenza a causa di eccellenti effetti speciali, è stata di recente in un episodio di CHILDREN’S HOSPITAL su Adult Swim. “E’ una commedia tetra. E tutto questo ma più contorto. E’ fantastico”.

to be continued… STAY UPDATED here and on FB for news about it!

Advertisements

Posted on 4 November 2012, in About Lauren, Interviews, Lauren Cohan, Magazines, Maggie Greene, The Walking Dead. Bookmark the permalink. Leave a comment.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: